Il carnevale dentro

San Pedro de Atacama (Chile) – Uyuni (Bolivia) – La Paz (Bolivia)
Km percorsi: 12.303

Una jeep 4×4 mi aspettava alla frontiera con la Bolivia, erano le sei del mattino, la luce del sole stava tardando a venire fuori e io avevo ancora gli occhi aggrappati al sogno che non avevo ancora finito di sognare. Entrare in Bolivia è lasciare ogni tipo di comodità altrove, le strade non sono asfaltate e le montagne russe sentimentali oscillano tra la meraviglia dei paesaggi mozzafiato davvero unici al mondo e la depressione davanti a tanto degrado e tanta povertà. Ho trascorso tre giorni nel  Salar de Uyuni  e mi sono perso davanti a panorami incredibili come le lagune colorate e impressionanti geyser a più di 5.000 metri di altezza. L’altitudine è un tema serio, raccomando i futuri visitatori di abituare il corpo gradualmente prima di lanciarsi in questa avventura perché per chi come me è abituato a vivere in spiaggia, ritrovarsi di colpo a dormire a più di 5.000 metri non è uno scherzo.
Fare l’elenco di tutte le cose viste in questi giorni e delle emozioni provate davanti allo spettacolo immenso della natura credo possa risultare abbastanza noioso da leggere e forse anche un tantino inutile. L’unica cosa che posso aggiungere è che in certi momenti pareva di stare dentro un sogno psichedelico dove le leggi gravitazionali non esistevano più, mi capitava infatti di camminare con le nuvole sotto i piedi, correre felice nel deserto di Dalì, salire su locomotive abbandonate nel cimitero dei treni e alzarmi in volo come gli uccelli attorno alle lagune. 

Avevo sempre visto tramite uno schermo questi paesaggi, altri viaggiatori me ne avevano parlato dicendomi che i colori delle montagne, delle valli, il contrasto fra il cielo azzurro e la terra boliviana, sono qualcosa di surreale, fuori da ogni normale panorama fino a ora incontrato in Sud America.
Uyuni è una città di case distrutte e fango ma tutti e dico tutti festeggiano il carnevale felici da fare schifo.
Abbiamo passato le notti  in rifugi che definire basici è poco ma proprio quell’assenza di ogni tipo di comfort mi ha permesso di parlare con i nuovi compagni di viaggio e quindi mangiare insieme, giocare a carte e condividere un bicchiere di vino guardando le stelle. 
Che posso aggiungere? Ho camminato su strade completamente dissestate, spesso ovunque mi voltassi sbattevo la faccia contro un vulcano attivo e intorno avevo centinaia di animali selvatici: lama, alpaca, vigogne. 
Sento di non avere altro da chiedere a questo viaggio, mi scappa sempre da sorridere.

 

Dopo questa faticosa e meravigliosa esperienza nel deserto di sale, sono salito di nuovo in un vecchio bus notturno per raggiungere La Paz.
In Bolivia vivono circa 10 milioni di persone tra foreste tropicali e altopiani a 4.000 metri e la sua capitale, La Paz, è la capitale più alta del mondo (3.600 metri) anche se il suo vero nome sarebbe Nuestra Señora De La Paz. Il santo protettore di questa città non è un santo ma una montagna che si chiama Illimani (6.402 metri) il cui nome significa “aquila dorata“. La risposta alla vostra domanda è “assolutamente sí !”, il gruppo musicale cileno degli Inti-Illimani ha preso il nome da questa montagna, unendo la parola “Inti” che in lingua quechua significa sole, alla parola Illimani. I canoni estetici di questa città sono quantomeno discutibili. Io la considero orribile e meravigliosa allo stesso tempo, è una metropoli costruita su un terreno che di norma potrebbe ospitare qualche paesello di montagna e si sviluppa su dislivelli micidiali, strade a pendenza verticale e case fatiscenti che riflettono la corruzione gigantesca che piega la Bolivia. Triste realtà di uno dei paesi più arretrati ma forse anche più autentici di tutta l’America Latina a cui mi riesce difficile negarle un suo fascino del tutto speciale.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...